Yehoshua bar Yosef

giugno 13, 2010

Il vangelo della settimana

Filed under: Il vangelo della settimana — 100000 @ 9:38 pm

La peccatrice perdonata
Uno dei farisei lo invitò a mangiare da lui. Egli entrò nella casa del
fariseo e si mise a tavola. Ed ecco una donna, una peccatrice di
quella città, saputo che si trovava nella casa del fariseo, venne con un
vasetto di olio profumato; e fermatasi dietro si rannicchiò
piangendo ai piedi di lui e cominciò a bagnarli di lacrime, poi li
asciugava con i suoi capelli, li baciava e li cospargeva di olio
profumato.
A quella vista il fariseo che l’aveva invitato pensò tra sé. «Se
costui fosse un profeta, saprebbe chi e che specie di donna è colei che
lo tocca: è una peccatrice». Gesù allora gli disse: «Simone, ho una
cosa da dirti». Ed egli: «Maestro, di’ pure». «Un creditore aveva
due debitori: l’uno gli doveva cinquecento denari, l’altro cinquanta.
Non avendo essi da restituire, condonò il debito a tutti e due. Chi
dunque di loro lo amerà di più?». Simone rispose: «Suppongo
quello a cui ha condonato di più». Gli disse Gesù: «Hai giudicato
bene». E volgendosi verso la donna, disse a Simone: «Vedi questa
donna? Sono entrato nella tua casa e tu non m’hai dato l’acqua per i
piedi; lei invece mi ha bagnato i piedi con le lacrime e li ha asciugati
con i suoi capelli. Tu non mi hai dato un bacio, lei invece da
quando sono entrato non ha cessato di baciarmi i piedi. Tu non mi
hai cosparso il capo di olio profumato, ma lei mi ha cosparso di
profumo i piedi. Per questo ti dico: le sono perdonati i suoi molti
peccati, poiché ha molto amato. Invece quello a cui si perdona poco,
ama poco». Poi disse a lei: «Ti sono perdonati i tuoi peccati».
Allora i commensali cominciarono a dire tra sé: «Chi è quest’uomo
che perdona anche i peccati?». Ma egli disse alla donna: «La tua
fede ti ha salvata; va’ in pace!».

Il seguito femminile di Gesù
In seguito egli se ne andava per le città e i villaggi, predicando e
annunziando la buona novella del regno di Dio. C’erano con lui i
Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da
infermità: Maria di Màgdala, dalla quale erano usciti sette demòni,
Giovanna, moglie di Cusa, amministratore di Erode, Susanna e
molte altre, che li assistevano con i loro beni.

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: